BLOCCO DEL PIGNORAMENTO PER MUTUO NON PAGATO

Pagare le rate di un mutuo sta diventando per gli utenti sempre più difficile e, in molti casi, pur volendo adempiere, al debitore risulta difficile versare regolarmente gli importi.

Ciò comporta non solo una segnalazione del debitore nelle liste dei cattivi pagatori, rendendo così più difficile anche il futuro accesso a nuovi finanziamenti, ma anche il rischio di subire un’azione esecutiva da parte di una società specializzata che, dopo aver provato a recuperare il credito in fase stragiudiziale, proverà il recupero attraverso un’azione esecutiva che potrebbe comportare anche il pignoramento dell’immobile.

Ed è proprio in questa fase che è intervenuto il Tribunale di Asti con una pronuncia in merito ad una richiesta di pignoramento avanzata da una società di recupero.

Infatti, un cliente, che aveva sottoscritto con una banca un mutuo ipotecario finalizzato a consolidare altri suoi precedenti finanziamenti, resosi inadempimente nei pagamenti, subiva il recupero del credito da parte di una società di cartolarizzazione che aveva in precedenza acquistato il credito dalla banca erogatrice del prestito.

A seguito del mancato pagamento delle rate da parte del cliente/debitore, la società creditrice richiedeva al Tribunale di Asti di potersi rivalere sull’immobile di proprietà di questi.

Ebbene, il suddetto Tribunale, intervendo nel merito della questione, si pronunciava in favore del debitore, precisando che UN CONTRATTO DI MUTUO NON COSTITUISCE IDONEO TITOLO ESECUTIVO QUANDO IL PRESTITO VIENE EROGATO PER CONSOLIDARE ALTRI DEBITI PRECEDENTI.

In particolare, il Tribunale di Asti ritiene che se all’atto di erogazione la banca ha provveduto direttamente ad estinguere i precedenti debiti del cliente e non ha consegnato a questi le somme richieste (quindi vi è un’assenza effettiva di consegna di somme al richiedente), il creditore non può procedere nei confronti di questi direttamente con una procedura di pignoramento, prendendo in considerazione l’art. 474 c.p.c. che sancisce espressamente che in mancanza di immediata trasmissione delle somme finanziate, il mutuo non costituisce titolo esecutivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: